Piccolo Atlante della Corruzione

“Piccolo Atlante della corruzione” è un Laboratorio sperimentale inaugurato come progetto pilota nell’anno accademico 2013/2014 a Roma e a Minturno (LT) con la partecipazione di 400 studenti dei licei romani Giuseppe Peano, Plinio Seniore, Cornelio Tacito, Teresa Gullace Talotta, e del liceo Leon Battista Alberti di Minturno (LT). Il Laboratorio è stato realizzato con impegno e motivazione straordinari e ha portato alla nascita di cinque Atlanti di natura scientifica sul fenomeno della corruzione.
Clicca qui per scaricare gli Atlanti.         per informazioni: Beatrice Ravaglioli ( bearavaglioli@tiscalinet.it - cell. 3358167422 )

Materiale di consultazione per l'a.s. 2014-2105
Il Marnetto Quotidiano Raspodie: Vita e pensieri di Rasputin

4 DICEMBRE

mg94_1305@yahoo.it Oggi alle 8:58 Allora è deciso: si voterà il 4 Dicembre per il referendum. Renzi vuole diminuire l'affluenza per favorire la vittoria dei sì. Così - pensano nel giglio magico - i vecchietti resteranno a casa scoraggiati dal freddo. Gli altri saranno già con la testa sul Natale. E a chi è ancora indeciso, diranno di andare in montagna, sfruttando il ponte a due arcate dell'Immacolata. Poi, per chi vuole proprio perdere tempo a votare, hanno preparato una scheda con una domanda che porta dritta al sì. Una specie di

Leggi tutto

in ricordo di Hattar

Nahed Hattar  è stato assassinato da un fanatico religioso perché ha condiviso una vignetta dove il dio degli estremisti dell'Isis veniva ridicolizzato nel loro paradiso pieno di vergini ed altri piaceri. Hattar non scriveva per Charlie Hebdo. E' stato ucciso ad Amman e non a Parigi. Quindi non susciterà manifestazioni pubbliche, ma solo qualche sommesso commento. Eppure è importante esprime tutta l'indignazione possibile anche per questo assassinio, per respingere l'idea che si possa uccidere un uomo per difendere un dio. C'è un prin

Leggi tutto

LORENZ-IN, LORENZ-OUT

L'anticoncezionale più potente è la disoccupazione. Qualcuno avvisi la Ministra della Salute Lorenzin che i giovani non fanno figli perché non hanno un lavoro, non per colpa degli ormoni pigri. E se ce l'hanno è precario o addirittura sottopagato con voucher. Le donne fertili che fanno i colloqui devono promettere di non fare figli subito, meglio se simulano la sterilità. Se poi rimani incinta, addio rinnovo del contratto. Ma tutto questo la ministra Lorenzin non lo considera. Lei è fuori dal mondo. Lorenz-out tira dritto, come se la

Leggi tutto

PRESCRIZIONE – 21 settembre 2016

PRESCRIZIONE - 21 settembre 2016

La prescrizione ha una ragion d'essere quando la giustizia funziona. Se invece magistrati e cancellieri sono volutamente tenuti sotto organico per migliaia di posti, diventa una via di fuga di chi può pagarsi gli avvocati più bravi nel fare melina, fino a consumare il tempo massimo del processo. Una pacchia per i corrotti, una frustrazione per chi si batte per la legalità. Non mettere a bilancio i fondi per svolgere le assunzioni necessarie al buon funzionamento del processo è un modo della malapolitica di assicurarsi la propria impunità,

Leggi tutto

fascino

Dopo la profonda sintonia con B (frodatore fiscale), la collaborazione politica con Verini (corrotto), si scopre che altri simpatizzanti  di  Renzi non sono proprio degli stinchi di santo. Sono i fratelli Aleotti, proprietari della industria  farmaceutica Menarini, appena accusati di aver sottratto al fisco quasi un miliardo di euro, truffando il sistema sanitario nazionale, mediante prezzi gonfiati ad arte dei medicinali, poi rivenduti alle Asl. Queste relazioni hanno affondato il PD di Renzi, facendogli perdere il supporto di militant

Leggi tutto

apple

Non c'è niente di più sexy per una multinazionale che evadere legalmente le tasse. Ecco perché l'Irlanda è diventata un paradiso fiscale dove tutti i grandi gruppi vogliono avere la sede: perché nel paese del trifoglio le imposte dei colossi mondiali vengono definite con accordi singoli opportunamente camuffati (tax rulling), che arrivano a percentuali prossime allo zero. Come ha dimostrato il caso della Apple - denunciato dalla Commissario Europeo alla Concorrenza, Vestager - che a Dublino versava meno dell'un per cento di tasse sui

Leggi tutto

semilavorati

Immaginiamo una fabbrica che faccia automobili senza ruote. Che rimangono inutilizzabili per mesi, anni, finché non arriva qualcuno che finalmente le monta e consente a ogni mezzo di funzionare. Ecco, il Parlamento fa la stessa cosa. Emette leggi, ma che poi rimangono inefficaci finché non arrivano i famosi "decreti di attuazione". Cioè, le indicazioni che rendono le norme operative, definendo criteri, tempi, ruoli e procedure.  Per esempio, il nuovo Codice degli Appalti è pronto ma  fermo, perché mancano le "istruzioni per l'uso".

Leggi tutto

coorte

Come italiani, abbiamo un' identità nazionale "polarizzata". La ritroviamo nell'euforia della gioia (vittorie sportive) e nel baratro della sofferenza (catastrofi naturali). In mezzo a questi due estremi - cioè nella vita quotidiana -  ognuno si fa i fatti propri. Anzi, vive l'altro con diffidenza, se non con ostilità. La coesione è l'eccezione. La generosità disinteressata, pure.  Ci colpiscono gli sciacalli che rubano nelle case distrutte, ma non i corrotti che tutti i giorni compiono razzie negli appalti; o  gli evasori che tolgo

Leggi tutto

terremoto

  Ritorna il terremoto, la violazione di domicilio dei crolli, la lotta contro il tempo, morti, macerie. Ritorna il dopo-terremoto, la lotta contro i ladri della ricostruzione. Abbiamo imparato a non ripetere gli errori de L'Aquila? O c'è già chi ride pregustando appalti d'oro? C'è la possibilità  di fare presto e bene le riparazioni per non condannare le piccole comunità colpite all'abbandono?  O siamo sempre al solito dilemma: se vuoi l'onestà la paghi in lentezza; se vuoi l'inaugurazione, metti in conto la corruzione? Vorrei ved

Leggi tutto

raineri

Nella vicenda dello stipendio della Raineri (194 mila euro lordi)  più dell'importo, mi colpisce la giustificazione che ne dà la neo Capo Gabinetto della Sindaca Raggi. In sostanza, dice che che se si vuole la sua competenza, devono pagarla quanto riceveva come magistrato. E a chi non avesse ancora capito, specifica che "non è venuta a Roma per fare beneficenza al Campidoglio" Tutto chiaro, ma nella sua spiegazione - ben più articolata - non appare l'elemento che qualifica l'impegno pubblico: una motivazione ideale. Anzi, la freddezza

Leggi tutto

PARTECIPA ANCHE TU (iniziative, appelli, sottoscrizioni)

Opinioni e Idee
DIRITTI  NEGATI E DISCRIMINAZIONI-  C’E’SEMPRE QUALCUNO PIU’ A NORD -  lettera  a Repubblica di Giuseppe Barcellona- Palermo - 28 settembre 2016

DIRITTI NEGATI E DISCRIMINAZIONI- C’E’SEMPRE QUALCUNO PIU’ A NORD – lettera a Repubblica di Giuseppe Barcellona- Palermo – 28 settembre 2016

E’ divertente immaginare quali parole e quali concetti utilizzeranno il presidente della Regione Lombardia e il segretario della Lega Nord per confortare gli abitanti di Como e tutti i frontalieri per l’insopportabile discriminazione per provenienza geografica di cui sono stati vittime. Infatti, per anni, gli slogan usati dagli svizzeri “il lavoro prima ai residenti” “prima [...]

Continua
MIO PADRE CHE ERA UN PARTIGIANO E  DON ANDREA GALLO CHE E’STATO UN MIO GRANDE AMICO, DIREBBERO NO A QUESTA RIFORMA – Intervista  ad ALBA PARIETTI di Luca Sommi – 27 settembre 2016

MIO PADRE CHE ERA UN PARTIGIANO E DON ANDREA GALLO CHE E’STATO UN MIO GRANDE AMICO, DIREBBERO NO A QUESTA RIFORMA – Intervista ad ALBA PARIETTI di Luca Sommi – 27 settembre 2016

  (…)
… mio padre che era un partigiano e  don Andrea Gallo che  è stato un mio grande amico, direbbero no a questa riforma …
(…)
La cosa che le piace meno della riforma costituzionale ?
“Primo: una riforma costituzionale di un Paese democratico non la fanno in pochi, ma dev’essere una cosa condivisa. Secondo: si dice che [...]

Continua
STEFANO RODOTÀ:

STEFANO RODOTÀ: “SOLO LA BATTAGLIA PER LA DIGNITÀ PUÒ SALVARE LA DEMOCRAZIA” – Intervista di Simonetta Fiori – 23 settembre 2016

(…)
Perché oggi si parla molto di dignità? “È la parola che evoca direttamente l’umano, il rispetto della persona nella sua integrità. Ed è ancora più immediata di parole storiche come eguaglianza, libertà, fraternità. C’è una bellissima frase scritta da Primo Levi: per vivere occorre un’identità, ossia una dignità. Senza dignità l’identità è povera, diventa [...]

Continua
IL PAPA AI  GIORNALISTI :  C’E’ BISOGNO  DI TEMPO PER FERMARSI E RIFLETTERE ; RISPETTARE LA DIGNITA’ UMANA  E' IMPORTANTE PER OGNI PROFESSIONE, IN PARTICOLARE, NEL GIORNALISMO -   Papa Francesco – 23 settembre 2016

IL PAPA AI GIORNALISTI : C’E’ BISOGNO DI TEMPO PER FERMARSI E RIFLETTERE ; RISPETTARE LA DIGNITA’ UMANA E’ IMPORTANTE PER OGNI PROFESSIONE, IN PARTICOLARE, NEL GIORNALISMO – Papa Francesco – 23 settembre 2016

(…)
Penso che anche nella vita professionale ci sia bisogno di questo, di un po’ di tempo per fermarsi e riflettere. Certo, questo non è facile nell’ambito giornalistico, una professione che vive di continui “tempi di consegna” e “date di scadenza”. Ma, almeno per un breve momento, cerchiamo di approfondire un po’ la realtà del giornalismo.
Mi [...]

Continua
I GRUMI DI POTERE CHE NESSUNO POTEVA IMMAGINARE POTESSERO RISPUNTARE GRAZIE ALL’ ASCESA DI VIRGINIA - Emiliano Fittipaldi – 12 settembre 2016

I GRUMI DI POTERE CHE NESSUNO POTEVA IMMAGINARE POTESSERO RISPUNTARE GRAZIE ALL’ ASCESA DI VIRGINIA – Emiliano Fittipaldi – 12 settembre 2016

   (…)
Affaristi, ex fascisti, indagati eccellenti, grumi di potere che nessuno poteva immaginare potessero rispuntare grazie all’ ascesa di Virginia. In verità prima del redde rationem di tre giorni fa dentro il movimento qualcuno si era già accorto che qualcosa non andava. Il gruppo della Raggi è stato infatti ostacolato dai big (Grillo ha chiesto [...]

Continua
NON SCONFIGGEREMO MAI IL TERRORISMO ISLAMICO, FINCHÉ SAREMO SUOI COMPLICI - di Fulvio Scaglione – 11 settembre 2016

NON SCONFIGGEREMO MAI IL TERRORISMO ISLAMICO, FINCHÉ SAREMO SUOI COMPLICI – di Fulvio Scaglione – 11 settembre 2016

 
A quindici anni dalle Torri Gemelle, continuiamo a riempire di armi e soldi la monarchia saudita e i paesi del Golfo Persico, nonostante sappiamo benissimo che siano loro i padrini e gli ispiratori del terrorismo islamico. Da Al Qaeda all’Isis la musica non è cambiata
 (…)
Insomma, facciamola breve. I Paesi del Golfo Persico finanziano guerre e [...]

Continua
© 2016 Circolo di Roma Suffusion theme by Sayontan Sinha