Piccolo Atlante della Corruzione

“Piccolo Atlante della corruzione” è un Laboratorio sperimentale inaugurato come progetto pilota nell’anno accademico 2013/2014 a Roma e a Minturno (LT) con la partecipazione di 400 studenti dei licei romani Giuseppe Peano, Plinio Seniore, Cornelio Tacito, Teresa Gullace Talotta, e del liceo Leon Battista Alberti di Minturno (LT). Il Laboratorio è stato realizzato con impegno e motivazione straordinari e ha portato alla nascita di cinque Atlanti di natura scientifica sul fenomeno della corruzione.
Clicca qui per scaricare gli Atlanti.         per informazioni: Beatrice Ravaglioli ( bearavaglioli@tiscalinet.it - cell. 3358167422 )

Materiale di consultazione per l'a.s. 2014-2105
Il Marnetto Quotidiano Raspodie: Vita e pensieri di Rasputin
Il bivio greco

Il bivio greco

Economia contro Democrazia.  Lo scontro in Europa è frontale, rispetto alla richiesta dei Greci di poter svolgere un referendum sull'adesione all'accordo proposto-imposto dall'Eurogruppo. Non è questione di tempo (lo slittamento sarebbe di pochi giorni, fino al 4 Luglio), ma di principio. Sottoporre il diktat di Bruxelles alla consultazione popolare greca sarebbe una cessione di sovranità delle banche alla politica. Cioè degli interessi ai bisogni. Un'eventualità che scardinerebbe il vincolo economico europeo, l'unico vigente, per virare

Leggi tutto

Codice rosso

Codice rosso

La rappresentante degli studenti chiede che le case confiscate alla mafia siano riconvertite in alloggi per studenti fuori sede. Chi si occupa di migranti parla del "baratto delle lingue" dove gli italiani insegnano l'italiano e i migranti l'arabo. Gli addetti alle scenografie dell'ex Valle Occupato diventano falegnami che trasformano legno di recupero in mobili. Gli occupanti di alloggi pubblici degradati stanno cercando un accordo con gli edili espulsi dalla crisi, per ristrutturazioni solidali e studiano piani di edilizia sociale in modalit

Leggi tutto

Il triste Family Day

Il triste Family Day

Da credente,  il Family Day m'intristisce per la mancanza di intelligenza e accoglienza che ostenta. Si nasce con un'inclinazione sessuale, dice la scienza, che ci accompagnerà per tutta la vita. Gli eterosessuali sono la maggioranza, rispetto agli omosessuali, come chi usa la destra lo è rispetto ai mancini. Ma questo non può essere motivo di discriminazione. Eppure per anni, negli istituti religiosi più retrivi si forzavano i bambini a scrivere con la destra, non appena manifestavano la propensione ad usare la "mano del diavolo". Perch

Leggi tutto

L’enciclica di Francesco e l’etica del limite

L'enciclica di Francesco e l'etica del limite

L'ingiustizia sociale inquina la pace e l'ambiente. Ancora una volta, occorre aspettare Papa Francesco per ascoltare parole chiare sulla giustizia ambientale.. Non dettate da eco-sentimentalismo, né misurate per non turbare interessi geo-economici. Ma orientate al precetto evangelico dell'etica della chiarezza. L'enciclica "Laudato si" affronta i nessi causa-effetto ormai noti, ma volutamente opacizzati dalla guerra fredda tra consumismo ed ambientalismo che dura da decenni. Cioè relazioni accertate tra accumulazione di ricchezza e distruzio

Leggi tutto

Maschere

Maschere

Alti muri per i poveri che scappano da guerra e fame. Ampi varchi per i ricchi che falsificano i bilanci. E' il vento della cronaca alle volte a strappare le maschere degli ipocriti .  Come avviene in questi giorni, in cui Salvini e Grillo - dialoganti con Casa Paund - fanno a gara per diffondere la paura degli uomini-topo, gesticolando contro gli esausti migranti. E nella stessa prima pagina dei giornali  leggiamo dei buchi lasciati volutamente aperti nella nuova legge contro il falso in bilancio, per non punire chi gonfia le valutazioni dei

Leggi tutto

credibilità

credibilità

Delocalizzare le colpe. Questa è la consegna di Renzi per i suoi collaboratori, dopo la gelata elettorale delle amministrative. Quindi la colpa è delle primarie, dell'astensionismo, degli scandali, ma mai di Lui. Eppure l'arroganza - che aveva fatto acclamare al nuovo carismatico, che ascolta ma non sente, che tanto ha i numeri, che ignora le tutele del lavoro, che insulta una politica onesta per sostienere  un impresentabile  -  ha presentato il conto: circa due milioni di voti persi a sinistra. E un'indicazione chiara degli elettori: ci

Leggi tutto

Immigrazione, ci vuole il “contratto di accoglienza”

Immigrazione, ci vuole il contratto di accoglienza

I flussi di migranti non si organizzano, perché questo significherebbe passare dall'emergenza alla accettazione di un problema strutturale. E questo passaggio culturale per molti sarebbe  impopolare e trasformerebbe la paura dell'invasione in voti  destro-leghisti. Quindi la non-scelta dei governi - sensibile alla pancia dell'elettorato - è "negare e disperdere". Negare che i migranti arriveranno in Europa per decenni, finché in Africa e in Asia ci saranno violenza, caos politico e sottosviluppo. Disperdere, non identificando  chi è in t

Leggi tutto

Marino

Marino

Marino è stato lento, ma onesto. Quindi penso che debba restare, perché la mafia che ha infiltrato il Campidoglio non ha corrotto il sindaco.   Ciò detto, appare sempre più evidente che noi elettori siamo continuamente posti davanti al dilemma di schierarci per l'onestà di un amministratore o per la sua esperienza politica, come se fosse impossibile trovare  entrambe queste qualità nella stessa persona. Ora Marino ha finalmente acquisito anche una "competenza capitolina". E dopo che ha capito chi sono i corrotti che lo hanno circondato,

Leggi tutto

JOBATTAZIONE

Titoli cubitali sulla ripresa dell'occupazione. Ma è solo la "jobattazione" del precariato. Cioè contratti a termine trasformati in contratti a licenziamento incorporato. Quelli - per intenderci - che non consentono di accendere un mutuo per sposarsi, perché da un giorno all'altro - anche senza giusta causa - ti puoi trovare in mezzo a una strada. L'indicatore vero di aumento dell'occupazione sarà quando inoccupati e  disoccupati troveranno lavoro tramite i Centri per l'Impiego, che oggi hanno percentuali di collocamento prossime allo zer

Leggi tutto

SCAFISTI LEGHISTI

SCAFISTI LEGHISTI

Gli scafisti della Lega imbarcano elettori in fuga dalla lucidità, spinti da paura, razzismo e insicurezza sociale, per portarli nell'enclave verde, dove le felpe dei felpati e le ruspe dei ruspanti respingono l'estraneo. Per ogni viaggio dell'ignoranza si fanno pagare in voti. E così accumulano fortune immense di consenso. Sbarcano in continuazione i clandestini della democrazia, i fuggiaschi dalla Costituzione, gli apostati del Cristianesimo dell'accoglienza, gli strabici che osannano Francesco e rifiutano il bisognoso.  Sì, siamo invasi.

Leggi tutto

PARTECIPA ANCHE TU (iniziative, appelli, sottoscrizioni)

Opinioni e Idee
ROMA - L’ASSESSORE ALLA LEGALITA’  SABELLA: LO DICO DA CITTADINO, IN QUESTA VICENDA OGNUNO DEVE PRENDERSI LE PROPRIE RESPONSABILITA’ – Intervista di  Alessandro Capponi- 23 giugno 2015

ROMA – L’ASSESSORE ALLA LEGALITA’ SABELLA: LO DICO DA CITTADINO, IN QUESTA VICENDA OGNUNO DEVE PRENDERSI LE PROPRIE RESPONSABILITA’ – Intervista di Alessandro Capponi- 23 giugno 2015

  (…)
Alfonso Sabella, magistrato, ora assessore alla Legalità di Roma , va bene il discorso da cittadino, ma qui si sta giocando una partita politica, c’è il braccio di ferro tra il presidente del Consiglio Matteo renzi e il sindaco Ignazio Marino.
“Sarebbe auspicabile una soluzione, perché il braccio di ferro, ammesso che ci sia, non [...]

Continua
MA CHI FA LE LEGGI ? -   ECCO L’ENNESIMO BUCO  SCOPERTO NELL’ENNESIMA NORMA SUL FALSO IN BILANCIO -   Marco Travaglio – 19 giugno 2015

MA CHI FA LE LEGGI ? – ECCO L’ENNESIMO BUCO SCOPERTO NELL’ENNESIMA NORMA SUL FALSO IN BILANCIO – Marco Travaglio – 19 giugno 2015

Ma chi le fa le leggi? La domanda sorge spontanea dopo l’ennesimo buco scoperto nell’ennesima norma – quella sul falso in bilancio – che sortisce il risultato esattamente opposto a quello annunciato.
(…)
Il nuovo falso in bilancio, contenuto nella legge Anticorruzione presentata nel febbraio 2013 da Pietro Grasso e poi emendata e riemendata fino a sfigurarla, [...]

Continua
IGNAZIO CERCHI AIUTO FUORI DAL PALAZZO,  TRA I MIGLIORI DELLA CITTÀ :  DAI  PERSONAGGI-SIMBOLO, ALLE  ASSOCIAZIONI...   - Intervista a  Walter  Verini  di   Giovanna Casadio – 18 giugno 2015

IGNAZIO CERCHI AIUTO FUORI DAL PALAZZO, TRA I MIGLIORI DELLA CITTÀ : DAI PERSONAGGI-SIMBOLO, ALLE ASSOCIAZIONI… – Intervista a Walter Verini di Giovanna Casadio – 18 giugno 2015

 
(…)
Walter Verini – che per otto anni è stato capo segreteria di Veltroni quand’era sindaco, ora è deputato dem – conosce bene la macchina capitolina. E raccomanda di farsi aiutare da personaggi- simbolo, associazioni, da tutto il meglio che Roma può dare: Caritas, Comunità di Sant’Egidio, pure Totti…
(…)
“…  non ce la farà la politica [...]

Continua
LA RICHIESTA DI PATTEGGIAMENTO DI  BUZZI  PER MAFIA CAPITALE HA UN CHE DI URTICANTE – Alberto Statera -  17 giugno 2015

LA RICHIESTA DI PATTEGGIAMENTO DI BUZZI PER MAFIA CAPITALE HA UN CHE DI URTICANTE – Alberto Statera – 17 giugno 2015

 

Nessuno immaginava che Salvatore Buzzi, la cui delicatezza d’animo abbiamo conosciuto dalle intercettazioni, potesse perseguire dostoevskianamente la salvezza attraverso la sofferenza. Ma la sua minimale richiesta di patteggiamento per Mafia Capitale ha un che di urticante: 900 euro di multa (mentre gli scovavano un tesoretto di 16 milioni e chissà quanti altri tesoretti latitano) e [...]

Continua
Soldi, corruzione, potere tutto in cinque regole così è finito il Pd romano - Concita De Gregorio - 15 giugno 2015

Soldi, corruzione, potere tutto in cinque regole così è finito il Pd romano – Concita De Gregorio – 15 giugno 2015

Nel partito capitolino c’è un filo trasversale che lega le correnti
Soldi, corruzione, potere tutto in cinque regole così è finito il Pd romano
- Nessun Commento »
ROMA. L’incredibile e triste storia del Pd romano, a raccontarla a chi vive per esempio a Gallarate o Ragusa e di Mirko Coratti e Daniele Ozzimo non ha mai sentito [...]

Continua
IMMIGRATI - ZYGMUNT BAUMAN : LA SOLIDARIETÀ RIMANE L'UNICA VIA POSSIBILE PER DARE UNA FORMA REALISTICA ALLA SPERANZA DI ARGINARE FUTURI DISASTRI E DI NON PEGGIORARE LA CATASTROFE IN CORSO -  Intervista di  Wlodek  Goldkorn – 15 giugno 2015

IMMIGRATI – ZYGMUNT BAUMAN : LA SOLIDARIETÀ RIMANE L’UNICA VIA POSSIBILE PER DARE UNA FORMA REALISTICA ALLA SPERANZA DI ARGINARE FUTURI DISASTRI E DI NON PEGGIORARE LA CATASTROFE IN CORSO – Intervista di Wlodek Goldkorn – 15 giugno 2015

   (…)
Una volta, in Europa, era la sinistra a integrare gli immigrati, attraverso le organizzazioni sul territorio, sindacati, lavoro politico… “Intanto non ci sono più quartieri degli operai, mancano le istituzioni e le forme di aggregazione dei lavoratori. Ma soprattutto, la sinistra, o l’erede ufficiale di quella che era la sinistra, nel suo programma, ammicca [...]

Continua
© 2015 Circolo di Roma Suffusion theme by Sayontan Sinha