Piccolo Atlante della Corruzione

“Piccolo Atlante della corruzione” è un Laboratorio sperimentale inaugurato come progetto pilota nell’anno accademico 2013/2014 a Roma e a Minturno (LT) con la partecipazione di 400 studenti dei licei romani Giuseppe Peano, Plinio Seniore, Cornelio Tacito, Teresa Gullace Talotta, e del liceo Leon Battista Alberti di Minturno (LT). Il Laboratorio è stato realizzato con impegno e motivazione straordinari e ha portato alla nascita di cinque Atlanti di natura scientifica sul fenomeno della corruzione.
Clicca qui per scaricare gli Atlanti.         per informazioni: Beatrice Ravaglioli ( bearavaglioli@tiscalinet.it - cell. 3358167422 )

Materiale di consultazione per l'a.s. 2014-2105
Il Marnetto Quotidiano Raspodie: Vita e pensieri di Rasputin
IO VADO

IO VADO

La Liberazione ci ha davvero liberati?  No. Perché la memoria di quanto accadde all'Italia 70 anni fa non è condivisa, cioè l'Italia  non è ancora unificata. Lo si vede da come alcuni partiti disertano con ostilità questa ricorrenza, considerandola di parte ("rossa") piuttosto che la Festa della Dignità di tutti. Da come alcune frange la strumentalizzino confondendo gli eroici italiani ebrei di allora, con gli occupanti israeliani di oggi. Ma soprattutto non ci siamo liberati dalla tentazione di concentrare il potere. E dalla terribil

Leggi tutto

IL MURO DI DUBLINO

IL MURO DI DUBLINO

Un minuto di silenzio e cinque ore di chiacchiere. Così si è concluso il Consiglio europeo straordinario sull'immigrazione, che ha concesso più fondi a Triton, ma senza elaborare alcuna strategia strutturale, che operi sulle cause dei flussi. E' più comodo parlare di emergenza, così l'opinione pubblica pensa che gli sbarchi siano una crisi passeggera che con una bella sorveglianza navale si possa risolvere. O al massimo, una faccenda che ricade sugli stati del sud, che dovranno tenersi tutti quelli che salvano (accordo di Dublino), così i

Leggi tutto

IO SCAPPO

IO SCAPPO

Io scappo perché ieri nel villaggio vicino sono arrivati con le jeep e i mitragliatori. Hanno ammazzato gli uomini, violentato le donne, rapito i ragazzini per farne dei soldati, rapito le ragazzine per farne le loro prostitute. E prima di andare via hanno incendiato tutto e il fumo si vedeva salire in cielo, oltre la collina. Io scappo perché domani arriveranno anche nel nostro villaggio e faranno la stessa cosa, nessuno ci difenderà. Guardo mia moglie, il suo silenzio mi urla nelle orecchie "fai qualcosa, salva almeno i nostri figli". Loro

Leggi tutto

DELFINO BIANCO

DELFINO BIANCO

Acqua e olio non si uniscono. Dopo anni di laboriosi  tentativi di unire i resti di DC e PCI - Ulivo e i suoi derivati -  il bianco Renzi sta epurando il rosso Bersani, dopo aver affossato gli unici due pontieri che avevano tentato la fusione a freddo tra i partitoni nazionali: Prodi e Letta. Ora la scissione è iniziata.  E non solo per la sostituzione dei 10 parlamentari dissidenti verso l'Italicum nella Commissione che lo deve approvare, ma soprattutto per il mancato invito di Bersani alla Festa della Fedeltà (ex Festa dell'Unità). Un o

Leggi tutto

LA LIBERAZIONE NON VA IN PRESCRIZIONE

LA LIBERAZIONE NON VA IN PRESCRIZIONE

Leggo con dolore che l'Associazione dei Partigiani (ANPI) ha cancellato il corteo del 25 Aprile a Roma, per le tensioni tra reduci della Brigata ebraica e i gruppi filo-palestinesi, per non ripetere le contestazioni del passato alle bandiere israeliane. Così la Festa della Liberazione dopo 70 anni cade in prescrizione, anzi in confusione. Come se il fascismo non esistesse più o non potesse più rinascere. E invece il fascismo c'è ancora. In chi tratta i migranti come una "razza" inferiore e li schiavizza nelle campagne. In chi vuole cacciare

Leggi tutto

BITUME

BITUME

O passa la legge elettorale oppure si va alle elezioni. Traduzione per chi tiene famiglia: chi non vota a favore, è licenziato in tronco.  E già, perché con l'Italicum i candidati saranno nominati dal segretario di partito. E Renzi lascerà fuori i dissidenti, quelli che oggi sono fuori dal "giglio magico" e si sporgono pericolosamente sul "ciglio tragico", a un passo dal precipizio del futuro dimenticatoio. Di fronte a questo aut aut, le fila della minoranza sono destinate ad assottigliarsi. Intendiamoci: nessuno ammetterà che non vuole e

Leggi tutto

La cultura del “ben fatto”

La cultura del ben fatto

"Le cose devi farle bene per te stesso". E' la frase che mi diceva sempre mia madre e che è alla base della cultura del "ben fatto". Quella  che poggia prima di tutto sulla soddisfazione personale di aver svolto un buon lavoro, a qualsiasi livello, e che invece vedo poco nel Paese Da noi invece, tranne lodevoli eccellenze, soprattutto nelle opere pubbliche vige la regola di arrangiare e arrangiarsi, per la totale  mancanza della cultura del ben fatto di chi le esegue e per  l'amichevole vigilanza - spesso corruzione - di chi dovrebbe invec

Leggi tutto

Riconoscere il genocidio armeno per superarlo - Lettera aperta all'Ambasciatore turco

Ambasciatore Aydın Adnan SEZGIN,   (email: ambasciata.roma@mfa.gov.tr) tanti cittadini italiani non comprendono la reazione scomposta del suo Governo alla rievocazione del Genocidio Armeno, citato da Papa Francesco in occasione dei centesimo anniversario  di quel tragico evento. Purtroppo, la storia - anche quando non fa piacere - rimane con il suo carico di orrori; e a nulla vale imporre una censura della memoria o - persino - rendere reato solo pronunciare la parola "genocidio". Molto meglio è ammettere  ed elaborare la disumana e

Leggi tutto

Sì la misericordia, no il giubileo

Condivido la necessità di promuovere la misericordia, ma non il grande apparato del giubileo. Soprattutto sento estranee le procedure per "lucrare" le indulgenze, che considero un retaggio della medievale pedagogia religiosa. Che cercava di orientare i comportamenti con la cupa paura dei terribili castighi divini - ma evitabili con un giubileo, appunto - piuttosto che con la solare fiducia nell'amore. In questo senso, fa bene Papa Francesco a richiamare l'attenzione sull'accoglienza misericordiosa della Chiesa, che troppe volte ha escluso pro

Leggi tutto

Lettera aperta al Dipartimento Affari Penali

Lettera aperta al Dipartimento Affari Penali

Abbiamo saputo che il detenuto Antonio Frasca - uno degli attori del film dei fratelli Taviani pluripremiato  "Cesare deve morire" - è in procinto di essere trasferito in un altro istituto penitenziario, per motivi di "sfollamento". Questo trasferimento interromperebbe il suo percorso di riscatto umano e di recupero civile, che l'impegno artistico ha notevolmente favorito, in perfetta sintonia con il dettato costituzionale, che prevede la rieducazione del condannato. Un'esperienza talmente significativa, che la nostra Associazione ha voluto

Leggi tutto

PARTECIPA ANCHE TU (iniziative, appelli, sottoscrizioni)

Opinioni e Idee
ORA PERÒ BASTA - Marco Travaglio - 25 aprile 2015

ORA PERÒ BASTA – Marco Travaglio – 25 aprile 2015

L’articolo su :

https://triskel182.wordpress.com/2015/04/25/ora-pero-basta-marco-travaglio/

Continua
SOSTENERE LA CRESCITA DELL’AFRICA  PER   FAR FRONTE   ALLA  POVERTA’  ED  EVITARE LA FUGA DI IMMIGRATI  VERSO L’EUROPA– Romano Prodi – 24 aprile 2015

SOSTENERE LA CRESCITA DELL’AFRICA PER FAR FRONTE ALLA POVERTA’ ED EVITARE LA FUGA DI IMMIGRATI VERSO L’EUROPA– Romano Prodi – 24 aprile 2015

(…)
La grande maggioranza degli immigrati che si riversa sul Mediterraneo viene da Sud del Maghreb. Quale risposta possibile ?
“La risposta è sostenere la crescita dell’Africa nel medio e lungo termine. Con investimenti e politiche di intervento per rafforzare un Pil che è cresciuto più del 5% negli ultimi anni. Il problema è che nonostante questa [...]

Continua
IL DIVORZIO E’ FINALMENTE BREVE -  Michela Marzano – 23 aprile 2015

IL DIVORZIO E’ FINALMENTE BREVE – Michela Marzano – 23 aprile 2015

FINALMENTE ci siamo. Anche in Italia, per divorziare, i tempi si accorciano:
(…)
La riforma del divorzio, di fatto, non è né rivoluzionaria, né immorale. È solo un modo per adeguare la legislazione italiana alla realtà, prendendo atto non solo del fatto che la vita è molto più complessa, frastagliata e balbuziente di qualunque teoria  … ma [...]

Continua
ITALICUM - IL LEADER SOSTITUISCE I  10 DISSIDENTI - Ma è pronto a trattare su Senato e capogruppo - Carlo Bertini -  21 aprile 2015

ITALICUM – IL LEADER SOSTITUISCE I 10 DISSIDENTI – Ma è pronto a trattare su Senato e capogruppo – Carlo Bertini – 21 aprile 2015

 
Italicum, strappo Pd: il leader sostituisce i dieci dissidenti
Ma è pronto a trattare su Senato e capogruppo
 - Nessun Commento »
La mossa non è indolore anzi è di quelle che restano agli atti: sostituire in prima commissione, la Affari Costituzionali, la metà dei membri Pd perché non allineati alle decisioni del partito è un segno intangibile [...]

Continua
PENSIONI:  LA   SOTTILE TORTURA CHE ALIMENTA NEL PAESE UNA PARALIZZANTE SENSAZIONE DI PRECARIETA’  – Daniele Manca – 16 aprile 2015

PENSIONI: LA SOTTILE TORTURA CHE ALIMENTA NEL PAESE UNA PARALIZZANTE SENSAZIONE DI PRECARIETA’ – Daniele Manca – 16 aprile 2015

Si dimentica che ogni volta che si interviene sulle pensioni è come se si procedesse, con molta leggerezza, alla rottura di un patto tra cittadino e Stato. Nel 2011 è stata varata una dolorosa riforma che porta il nome dell’allora ministro del Lavoro, Elsa Fornero.
(…)
Con leggerezza si parla di trattamenti pensionistici e spesso ci si [...]

Continua
TSIPRAS : “FERMEREMO IL MASSACRO DELLA CLASSE MEDIA E DEI LAVORATORI DIPENDENTI CON UNA BATTAGLIA A TUTTO CAMPO CONTRO L’EVASIONE”  – Ettore Livini- 31 marzo 2015

TSIPRAS : “FERMEREMO IL MASSACRO DELLA CLASSE MEDIA E DEI LAVORATORI DIPENDENTI CON UNA BATTAGLIA A TUTTO CAMPO CONTRO L’EVASIONE” – Ettore Livini- 31 marzo 2015

(…)
  “Abbiamo voltato pagina, non siamo più una colonia. E ora scriveremo noi le le riforme di cui  la Grecia ha davvero bisogno per diventare una nazione moderna” Quali sono queste riforme? “Non alzeremo l’Iva… ma fermeremo il massacro della classe media e dei lavoratori dipendenti con una battaglia a tutto campo contro l’evasione”.
(…)
L’intero [...]

Continua
© 2015 Circolo di Roma Suffusion theme by Sayontan Sinha